hypercar

Apricale: l’hypercar a idrogeno e zero emissioni

3 minuti
01Viritech presenta l’hypercar più ecologica e leggera del mondo 02Non solo questione meccanica: il design di Pininfarina e un suono futuristico

Supercar o hypercar? Entrambe le categorie riguardano veicoli extra-lusso, con prestazioni performanti e prezzi altissimi.

Ma tra le due tipologie ci sono delle differenze sostanziali: l’hypercar è l’estremizzazione ed evoluzione della supercar perché si presenta come un veicolo molto più potente e dalla forma simile a quella delle monoposto della Formula1.

In pratica, l’hypercar è più rara, ha un’accelerazione superiore e primeggia rispetto alla supercar anche per guidabilità, aspetto estetico e rumore emesso. Insomma, è leggera e presenta una marcia in più anche in termini di consumi.

01Viritech presenta l’hypercar più ecologica e leggera del mondo

In questo mondo supersonico, dove la normalità è rappresentata da comfort sontuosi e prestazioni sensazionali, ha fatto il suo esordio al Goodwood Festival of Speed, la prima hypercar al mondo a emissioni zero alimentata a idrogeno: il suo nome è Viritech Apricale, ha 1.000 CV e un peso inferiore a 1.000 kg.

Cosa significa tutto questo? Che siamo di fronte a un modello di hypercar unica, che combina l’agilità di un’auto da pista con l’obiettivo delle zero emissioni.

Apricale segna un’importante innovazione nel settore perché dimostra che un propulsore a emissioni zero può offrire la stessa potenza, lo stesso peso e la stessa autonomia di un motore a combustione interna.

Non è stato facile arrivare a questa innovazione: gli ingegneri di Viritech hanno dovuto stravolgere il modo in cui le celle a combustibile e le batterie funzionano insieme.

A spiegarlo è Matt Faulks, CTO di Viritech: “Finora le celle a combustibile a idrogeno sono state utilizzate come range extender per i propulsori con batterie al centro. Noi abbiamo ribaltato questo approccio, sviluppando un gruppo propulsore attorno a un sistema di celle a combustibile da centinaia di kW supportato da una batteria leggera, ma altamente efficiente. Ciò offre prestazioni da hypercar per Apricale, ma a meno della metà del peso delle tipiche hypercar BEV. E questa riduzione di peso non solo trasforma la dinamica di guida di Apricale, ma la nostra ridotta dipendenza dalle batterie significa una minore domanda di minerali a terre rare”.

L’altra innovazione riguarda il serbatoio, che rappresenta il punto debole dei veicoli a idrogeno. L’efficienza in termini di peso dei serbatoi di stoccaggio dell’idrogeno è di appena il 5% circa, cioè 5 kg di idrogeno richiedono un serbatoio di stoccaggio da 100 kg.

Viritech ha sviluppato la tecnologia Graph-Pro (in attesa di brevetto), che utilizza compositi leggeri e un sistema di resina abilitato al grafene, consentendo ai serbatoi di far parte dell’elemento strutturale della monoscocca di Apricale.

Cosa vuol dire? Peso minimo e un’autonomia prevista di oltre 350 miglia/560 km prima del rifornimento.

02Non solo questione meccanica: il design di Pininfarina e un suono futuristico

Per un veicolo con simili prestazioni, il design non poteva che essere ottimizzato dal nome più importante del settore automobilistico, quello di Pininfarina. Allo studio la tiratura limitata di soli 25 esemplari di Apricale, che saranno esposti presso l’atelier Pininfarina di Cambiano a Torino.

Ma l’hypercar avrà anche un suono particolare, in modo che tutti potranno riconoscerla anche soltanto sentendone il rumore: un suono futuristico proveniente dalle celle a combustibile e dalla trasmissione elettrica.

Sviluppati i prototipi di prova e superati i vari car-test nel corso del 2023, le consegne di Apricale inizieranno nei primi mesi del 2024.

Promo
CVA SCONTO40

L'offerta, pensata per le case in Valle d'Aosta, che taglia gli aumenti di prezzo: 40% di sconto sulla materia prima per chi sceglie CVA Energie!

vai all'offerta

Come ottimizzare l’utilizzo di un veicolo elettrico

Oggi le auto elettriche hanno una elevata autonomia e un basso consumo, ma è sempre possibile ottimizzare le percorrenze con questi piccoli trucchi.

Batterie sostenibili al 100%: la sfida delle auto elettriche

Le auto elettriche sono il futuro della mobilità sostenibile, ma le batterie a ioni di litio forse saranno solo una tecnologia di passaggio: cosa ci aspetta.