programma Nazioni Unite

Climate Ambition Accelerator: aziende a scuola di sostenibilità con le Nazioni Unite

3 minuti
01Focus Italia: le imprese e le ambizioni climatiche 02Aziende green, aziende di successo

I tempi per arrivare alla neutralità climatica entro il 2050 stringono e allora le aziende devono trovare una strada veloce e sicura per raggiungere l’obiettivo.

A indicarla è il Global Compact delle Nazioni Unite che mette a disposizione delle grandi imprese e delle PMI il Climate Ambition Accelerator, un programma di formazione globale della durata di sei mesi per misurare i tempi necessari a ridurre le emissioni di gas serra e le modalità migliori per allinearsi agli Accordi di Parigi.

Grazie alle conoscenze apprese, le imprese possono accelerare il raggiungimento degli obiettivi ambientali, cioè non superare 1,5°C fino ad arrivare a zero emissioni nel 2050.

01Focus Italia: le imprese e le ambizioni climatiche

L’obiettivo delle Nazioni Unite è quello di coinvolgere nel Climate Ambition Accelerator l’intera filiera produttiva per riuscire a centrare il traguardo delle emissioni zero. Come si sta comportando il nostro Paese?

In Italia hanno già aderito al programma 57 imprese, tra le quali 35 hanno ottenuto la certificazione degli obiettivi: sono quasi tutte aziende di grandi dimensioni, ma negli ultimi tempi anche le PMI di diversi settori stanno partecipando all’iniziativa in numero sempre più cospicuo.

Il programma Climate Ambition Accelerator aiuta le aziende a chiarire i propri obiettivi e i passi da fare, la metodologia scientifica da seguire e la burocrazia da affrontare.

02Aziende green, aziende di successo

Alla base del programma delle Nazioni Unite, la convinzione che le aziende, per non scoraggiarsi, debbano porsi degli obiettivi misurabili e credibili, che possono essere raggiunti con la giusta dose di impegno e valutati con rigore. Infatti, l’importante è non perdere di vista la meta finale.

Solo in questo modo la sostenibilità può essere alla portata di tutte le aziende. Essere innovative e green conviene alle imprese, che solo se hanno queste caratteristiche si dimostrano più resilienti e soprattutto vengono preferite dai consumatori. E i dati confermano che creano anche più posti di lavoro.

Come dimostrano i risultati di una ricerca effettuata da UN Global Compact-Accenture CEO Study: il 93% dei CEO ritiene che la sostenibilità sia importante per il futuro successo dell’azienda, l’80% la ritiene un vantaggio competitivo rispetto alle altre aziende, per il 78% rappresenta un’opportunità di crescita e di innovazione.

Ne sono convinte anche le aziende che hanno partecipato al Climate Ambition Accelerator, che registrano una serie di importanti risultati: il programma accresce la fiducia nei confronti dell’azienda (79%) e incoraggia a intraprendere ulteriori azioni di sostenibilità (56%).

L’obiettivo finale è quello che più conta: le aziende si convincono che agire per la tutela dell’ambiente assicura non solo un’impronta sostenibile, ma anche un maggiore profitto.

Promo
CVA SMART

L’offerta che propone il prezzo dell’energia sempre al passo con il mercato per le pertinenze della tua casa.

vai all'offerta
cop26

COP26, Rinnovabili: ecco cosa prevede la conferenza sul cambiamento climatico

100 miliardi di dollari con cui costruire pale eoliche e centrali fotovoltaiche in Asia, Africa e America Latina: l’impegno preso dalla Global Energy Alliance for People and Planet durante la COP26.
clima

Climate change, Nazioni Unite: entro i prossimi cinque anni sistemi di allerta meteo precoci

L’obiettivo fissato dall’Onu per resistere ai cambiamenti climatici e alle condizioni meteorologiche estreme.