Investimenti sostenibili: cosa sono gli ESG

4 minuti
01In cosa differisce l’investimento sostenibile? 02Perché scegliere investimenti ESG?

La sostenibilità è un tema sempre più caldo e attuale in contesti diversi, finanza compresa: gli investimenti ESG – Environmental, social and corporate governance ne sono un esempio concreto perché includono la considerazione degli impatti ambientali, sociali e di governance aziendale tra i criteri per decidere in quali aziende investire o non investire.

17 SGD – “Sustainable Development Goals”, Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile, definiscono chiaramente le aree su cui focalizzare le scelte ESG e di “impact investing”. Il focus non si limita alle attività delle aziende che sono collegati a clima, ambiente, sociale o governance, ma soprattutto a come contribuiscano concretamente agli obiettivi definiti dalle Nazioni Unite: sono 169 in tutto, obiettivi che Paesi, governi e aziende devono raggiungere entro il 2030.

Nel 2018 la Commissione Europea ha lanciato il Piano d’Azione per finanziare la crescita sostenibile con l’obiettivo di incrementare gli investimenti in progetti sostenibili e di promuovere l’integrazione negli stessi dei criteri ambientali, sociali e di governance.

Questa visione supera gli approcci di qualche anno fa quando l’investimento responsabile e sostenibile riguardava gli investimenti della finanza in ambito etico. L’approccio etico, infatti, presuppone l’esclusione di diverse politiche industriali, cosa che non avviene con l’introduzione dei fattori ESG: l’elemento distintivo di un investimento socialmente responsabile è l’inclusione dei dati ESG ovvero informazioni extra-finanziarie che riguardano le caratteristiche delle aziende, le loro decisioni strategiche in ottica di medio/lungo periodo e fattori quali il brand e la reputazione delle stesse.

01In cosa differisce l’investimento sostenibile?

L’investimento sostenibile ha l’obiettivo di creare valore per l’investitore e per la società, attraverso una strategia di medio-lungo periodo orientata all’ambiente e a un positivo impatto sociale. Si basa su tre elementi principali: generare rendimento per l’investitore; orientamento di medio-lungo periodo; integrazione dei criteri ESG nella selezione dei titoli. Gli investimenti sostenibili possono avere differenti strategie, a seconda dei metodi e degli obiettivi perseguiti. Le principali presenti nel mercato italiano, secondo quanto pubblicato dal Forum per la Finanza Sostenibile, sono:

 

  • Esclusioni: approccio che prevede l’esclusione esplicita di singoli emittenti o settori o Paesi dall’universo investibile, sulla base di determinati principi e valori
  • Convenzioni internazionali: selezione degli investimenti basata sul rispetto di norme e standard internazionali come quelli OCSE, ONU, UNICEF, UNHCR.
  • Best in class: approccio che seleziona o pesa gli emittenti in portafoglio secondo criteri ambientali, sociali e di governance, privilegiando gli emittenti migliori all’interno di un universo o una categoria
  • Investimenti tematici: selezionano gli emittenti in portafoglio secondo criteri ambientali, sociali e di governance, focalizzandosi su uno o più temi come ad esempio i cambiamenti climatici.
  • Engagement: si tratta di un processo di lungo periodo, finalizzato ad influenzare positivamente i comportamenti dell’impresa su un determinato tema e ad aumentare il grado di trasparenza.
  • Impact investing: investimenti in imprese, organizzazioni e fondi realizzati con l’intenzione di generare un impatto socio-ambientale positivo e misurabile, in parallelo a un ritorno finanziario.

02Perché scegliere investimenti ESG?

Gli investimenti sostenibili promettono due tipi di performance: generare un rendimento e contribuire al raggiungimento di importanti obiettivi climatici e di sostenibilità. Ma in che modo si possono misurare queste due performance? Da un lato c’è il rendimento finanziario, di più facile misurazione, dall’altro, la performance legata agli obiettivi di sostenibilità, tra cui la misurazione dell’impronta carbonica e dunque delle emissioni di CO2 di una società: un parametro che permette la misurazione dell’impatto ambientale di un titolo in portafogli. Gli investimenti ESG sembrano avere un rendimento atteso di lungo periodo più stabile e qualitativamente migliore. Inoltre, consentono di veicolare i risparmi verso un’economia sostenibile nel rispetto dell’ambiente e della società. I dati degli indici di Borsa degli ultimi anni mostrano che gli investimenti caratterizzati da rating ESG più elevati, ottengono rendimenti superiori: il mercato sta dimostrando di premiare le aziende che operano in modo virtuoso perseguendo i fattori di Environmental, Social e Governance.

Promo
CVA SCEGLITU WEEK

L'energia verde in una tariffa bioraria e uno sconto del 30%. E quando applicarlo lo sceglitu! Consumi di più nelle ore lavorative? Questa è l’opzione che fa per te.

vai all'offerta

Gli indicatori di sostenibilità per contrastare il greenwashing

Come si misura la sostenibilità di un’azienda? Ecco i 5 principali indicatori per valutare l’impatto ambientale, sociale ed economico di un’impresa.
green-washing

Greenwashing: come riconoscerlo con la piattaforma Ener2Crowd

La prima piattaforma italiana in grado di individuare investimenti realmente sostenibili con la creazione di nuovi parametri.