acqua

Filtri per l’acqua potabile a partire dagli scarti alimentari

2 minuti
01L’inquinamento provocato dai filtri 02Alla scoperta del biochar 03Bastoncini filtranti: subito pronti

Anche quando si è certi di tenere comportamenti sostenibili, può accadere che in realtà si utilizzino metodi che impattano sull’ambiente. È il caso dei filtri per l’acqua potabile, ritenuti un’ottima alternativa alle bottiglie in plastica. Eppure non si tratta di una soluzione green al 100%, capiamo il perché.

01L’inquinamento provocato dai filtri

I filtri di brocche e caraffe hanno incorporati dei setacci in carbone attivo, contenuti in apposite cartucce “usa e getta” che ogni anno finiscono in discarica in enormi quantità. Per la precisione sono 100 milioni le cartucce in polipropilene che vengono gettate una volta esaurito il carbone attivo che contenevano. A trovare una soluzione ci hanno pensato le designer Charlotte Böhning e Mary Lempres, studentesse del Pratt Institute che hanno sviluppato dei filtri completamente ecocompatibili perché realizzati con scarti alimentari.
Il tema del riciclo degli scarti alimentari è al centro dell’attenzione internazionale: basti pensare che in Europa, nel 2010, sono stati prodotte 2,7 miliardi di tonnellate di rifiuti, di cui solo il 40% è stato riutilizzato, riciclato o compostato. Un modello economico circolare, invece, riduce l’utilizzo di nuovi materiali di partenza in favore di risorse recuperate dai prodotti scartati attraverso riciclo e riutilizzo. E la nuova scoperta sui filtri riciclati ne è un ottimo esempio.

02Alla scoperta del biochar

In particolare, la sostanza utilizzata nei nuovi filtri si chiama biochar ed è un tipo di carbone ricavato dalla pirolisi delle biomasse che poi, unito ai propoli e ad altri elementi naturali, può essere modellato per assumere qualunque forma. Le proprietà di questo materiale sono identiche a quelle del carbone attivo, ma è prodotto a partire dai rifiuti alimentari di qualsiasi tipo che vanno aggregati e cotti in un particolare forno a ossigeno. I filtri che utilizzano biochar sono addirittura più efficaci dei filtri tradizionalmente in commercio perché sono in grado di catturare più sostanze.

03Bastoncini filtranti: subito pronti

La nuova soluzione green prende la forma di bastoncini filtranti chiamati Strøm, che possono essere direttamente inseriti in caraffe, bicchieri e bottiglie. Dopo un mese di utilizzo, questi filtri si degradano automaticamente, senza provocare impatti negativi sull’ambiente. Un traguardo in fatto di sostenibilità.

Promo
CVA SMART

L’offerta che propone il prezzo dell’energia sempre al passo con il mercato per le pertinenze della tua casa.

vai all'offerta

5 consigli per abitare ecosostenibile

Salvaguardare l’ambiente a partire dalle scelte di ogni giorno: in un mondo dove l’inquinamento minaccia la salute della Terra, sempre più persone decidono di adottare comportamenti “green” direttamente nella propria abitazione. Ma come rendere la propria casa ecosostenibile? Scopriamo insieme 5 consigli
lavandino

Bonus idrico: come funziona e come richiederlo

Un rimborso fino a 1.000 euro per le spese sostenute nel 2021 per sostituire i sanitari o le rubinetterie con quelli a consumo idrico ridotto: puoi richiederlo online.