5 consigli per un Natale sostenibile e senza sprechi

6 minuti
01Albero di Natale: abete vero, soluzione più sostenibile 02Menu natalizio e anti spreco: gli alimenti da prediligere 03Tavole natalizie e sostenibili 04Decorazioni plastic free 05Shopping natalizio: locale e raggiungibile a piedi

Condivisione, festa e momenti di convivialità: il Natale è sicuramente tra le feste più attese dell’anno e, proprio in questo periodo, è possibile dare spazio alla sostenibilità mettendo in pratica semplici ma efficaci accortezze.

Dalle idee regalo green alla scelta degli alimenti da portare in tavola: il rispetto del Pianeta non va in vacanza e, anche festeggiando, è possibile dare l’esempio per uno stile di vita green e sostenibile.

Durante il periodo di Natale, infatti, le emissioni di CO2 salgono del 6%, vengono utilizzate 125mila tonnellate di plastica e si stima che l’8% dei regali fatti e ricevuti finisce in discarica perché indesiderato. Cosa fare, allora, per ridurre l’impatto ambientale delle festività? Riciclare, riusare e ricorrere al second hand sono le parole chiave. Ecco 5 consigli utili e facili da seguire.

01Albero di Natale: abete vero, soluzione più sostenibile

L’albero di Natale è il protagonista irrinunciabile delle giornate del periodo natalizio. Nel 2018, un’indagine Coldiretti svelava che sette italiani su dieci preferivano l’albero di Natale finto, confermando i dati già raccolti dal Codacons nel 2017, quando il 65% delle famiglie aveva scelto la plastica.

La maggior parte delle persone opta per un abete finto principalmente per una questione di comodità. Il vantaggio principale è che può essere acquistato praticamente ovunque – sia online che nei negozi fisici – e sono disponibili in tantissime dimensioni. Tuttavia, non è così sostenibile come potrebbe sembrare. Soltanto negli Stati Uniti vengono acquistati ogni anno circa 10 milioni di alberi artificiali e il 90% di questi proviene dalla Cina, con l’aumento delle emissioni di carbonio che ne consegue. Inoltre, generalmente gli alberi artificiali sono realizzati con materiali molto inquinanti come la plastica di cloruro di polivinile o PVC.

La scelta più sostenibile, dunque, è quella di acquistare un albero vero in modo da diminuire l’impatto ambientale legato ai trasporti e favorire gli agricoltori locali. Quando si procede con l’acquisto di un abete è sempre consigliato farlo in maniera consapevole, ovvero rivolgendosi ad un rivenditore autorizzato poiché la vendita di alberi di Natale veri è strettamente regolamentata. In alternativa, è possibile optare per soluzioni più creative: l’albero ecologico fai da te, per esempio, permette di riutilizzare materiale da gettare e mette alla prova manualità e fantasia.

02Menu natalizio e anti spreco: gli alimenti da prediligere

Le festività natalizie rappresentano i maggiori momenti di gioia, ma anche le più grandi manifestazioni di spreco alimentare. Il cibo sprecato dalla maggior parte dei consumatori in Italia durante le feste, come sottolineano gli esperti, equivale a 17 miliardi di euro, ovvero l’1% del PIL. Come ridurre gli sprechi? Partendo dai piccoli gesti come, ad esempio, stilare una lista della spesa: uno strumento semplice ed efficace per non eccedere negli acquisti e avere chiaro quello che realmente serve.

Anche a Natale, valgono le regole per mangiare in modo sostenibile: prediligere i prodotti di stagione e le specialità locali. Ad esempio, nel famigerato veglione della vigilia in cui il pesce è sicuramente il grande protagonista, è consigliabile evitare di acquistare prodotti ittici non sostenibili come il tonno, in special modo quello rosso. Sono invece da preferire tutti quelli locali come il pesce azzurro italiano e i crostacei nostrani, anche più economici rispetto ai pesci esotici.

Le lenticchie, ad esempio, sono immancabili a Capodanno e sarebbe meglio acquistarle locali e vendute sfuse, per alimentare il nostro mercato ed evitare inutili imballaggi. Per il cotechino e lo zampone vale la stessa regola: meglio optare per produttori locali, artigianali e privi di involucri in plastica.

03Tavole natalizie e sostenibili

Oltre ai cibi da mettere in tavola, attenzione anche ad apparecchiare: evitare la plastica monouso aiuta l’ambiente e, per un tocco di classe, è possibile sperimentare nuovi stili anche a tavola. Ad esempio, quale occasione migliore del Natale per allestire una tavola di shabby chic, utilizzando piatti con stili differenti e bicchieri dal sapore vintage?

In alternativa, in molte città italiane negli ultimi tempi sono nate le stoviglioteche, realtà impegnate nella lotta all’usa e getta che forniscono tutte le attrezzature del caso, da prendere in prestito e restituire dopo le feste.

Un’alternativa utile, ecologica e anche economica: la maggior parte di queste attività mettono a disposizione le stoviglie gratuitamente oppure a offerta libera. Alla fine delle Feste, il materiale dovrà essere lavato e restituito.

04Decorazioni plastic free

Attenzione alla plastica anche nelle decorazioni e nelle confezioni regalo. È possibile decorare la propria casa con materiali altrimenti destinati alla spazzatura, come la carta inutilizzata o vecchie stoffe.  I bicchieri di carta o le cialde del caffè utilizzate, possono dar vita ad un albero davvero originale. Ritagliando con un bicchiere fogli già utilizzati, invece, potrai creare colorate palline da appendere all’albero: basta tracciare con la matita il contorno e poi tagliare con le forbici.

Per i regali, invece, l’ideale sarebbe non incartarli, ma rischia di svanire l’effetto sorpresa. Per il pacchetto fai da te un buon compromesso è preferire la carta di recupero (giornali, spartiti musicali, fumetti, tessuti) o riciclata. Evitare quella metallizzata e non riciclabile: decisamente più ecologico sarebbe decorare il pacco con rafia, corda, bastoncini di spezie al posto di nastri e coccarde di plastica.

05Shopping natalizio: locale e raggiungibile a piedi

Oltre a ponderare gli acquisti ed evitare inutili sprechi, lo shopping natalizio può preservare la sua magia rispettando l’ambiente: gli svariati mercatini di Natale in giro per l’Italia permettono di conoscere prodotti locali e artigianali che, oltre a supportare le eccellenze del territorio, prestano attenzione alla tutela ambientale. Nel raggiungerli, è consigliabile optare per mezzi ecologici e sostenibili: raggiungerli a piedi sarebbe l’ideale.

Approfittare degli acquisti può essere un modo per concedersi un momento di relax e, passeggiare tra le bancarelle natalizie, sicuramente è una buona occasione. In alternativa, bici o mezzi pubblici sono un’ottima soluzione.

Promo
CVA SMART

L’offerta che propone il prezzo dell’energia sempre al passo con il mercato per le pertinenze della tua casa.

vai all'offerta
tetto verde

Cos’è un tetto verde e quali sono i suoi vantaggi

Benefici non solo ambientali, ma anche economici: ecco perché il tetto verde è una scelta ecologica e conveniente.

Risparmio energetico in cucina: i consigli per gestire i consumi

Scopri come ridurre l’impatto ambientale e ridurre gli sprechi nella tua cucina.